la ragazza del treno autrice

Imprese Milano 00212560239 | Una bella trama, che riesce ad avvincere e affascinare. Durante la lettura mi sono divertita a provare a indovinare quale fosse il "centro" che dà moto al racconto, senza però riuscirci, perchè a mio modesto parere scritto eccezionalmente bene dall'autrice Paula Hawkins, della quale mi incuriosisce il libro che uscirà nei prossimi mesi ("Into the water"). Il treno rallenta e ci si ritrova al punto di partenza, con Rachel che guarda fuori dal finestrino, pronta ad intraprendere una nuova vita. Infatti "la ragazza del treno " è un must che tutti dovrebbero leggere a prescindere dai gusti, libro perfetto in tutto: stile, immedesimazione, storia e il tanto sorprendente finale, la scrittrice credo che abbia fatto proprio centro, uno dei libri più convincenti e belli che abbia letto. Rachel, Anna e Megan...tre donne apparentemente diverse, ma accomunate da una cosa; l'amore. Il ritmo aumenta dopo la scomparsa di Jess. Una figura apparentemente statica capace, però, di sorprendere per la tenacia mostrata nei momenti di difficoltà. Ho acquistato il libro poco dopo la sua uscita per via dei tanti commenti positivi e dopo la piacevole lettura ho confermato queste voci: è infatti un libro molto coinvolgente, poichè scritto interamente in 1a persona dal punto di vista di 3 donne, e per la sua storia molto intrigante e sorprendente; questo fino alla conclusione. Dal finestrino osserva ogni giorno una coppia specifica in una casa su quel percorso e si cimenta nel dare loro dei nomi, delle caratteristiche, delle vite perfette. La ragazza del treno (The Girl on the Train) è un romanzo del 2015 scritto da Paula Hawkins, pubblicato in Italia da Piemme.. Poco dopo la sua pubblicazione è divenuto un best seller negli Stati Uniti e in Gran Bretagna, con oltre 3 milioni di copie vendute solo negli USA. Il suo disagio lo si respira quasi con dolore così come al contempo se ne assapora il coraggio e il desiderio di spingersi oltre i propri limiti pur di dare giustizia a quella che a tutti gli effetti é una donna sconosciuta ma nel tempo divenuta quasi familiare. In 4-5 ore l'ho terminato! Ho letto questo libro mossa dalla curiosità data dalle alte valutazioni online e in libreria. Un viaggio da fare col fiato sospeso, alla ricerca del ragno che ha tessuto questa sottile ed ingannevole ragnatela. Bel libro da leggere tutto d'un fiato...aspetto l'uscita del prossimo romanzo. » La scelta della narrazione da diversi punti di vista è risultata essere un'arma a doppio taglio, perché seppur interessante per poter comprendere le azioni delle diverse donne al centro della storia, ritengo che non sia stata curata con estrema attenzione; spesso infatti ho trovato difficoltà a capire a chi appartenesse ogni singolo capitolo. La verità sarà presto scoperta. Sicuramente la troppa pubblicità ha creato molte aspettative. La trama si dipana attraverso il punto di vista di tre donne, tutte con dei problemi e dei segreti. La protagonista, Rachel, è una donna sola che non riesce ad accettare la fine del matrimonio con Tom e soprattutto non comprende più l'uomo che ama, la sua freddezza, l'astio violento che le dimostra. Un libro che non terminerete di leggere se non perché siete arrivati allultima pagina. Questo permette di avere una visione totale della storia molto carina e completa. Scatole cinesi e scatole umane, un giallo mozzafiato con tanta suspense con personaggi biechi travestiti da agnelli. C'è una casa che attira sempre la sua attenzione, c'è una bella coppia che quasi ogni mattina fa colazione in giardino...Rachel sogna e vive il loro amore. Si è creata nella sua mente lidea di una coppia perfetta ma, daltronde, non lo facciamo tutti quando vediamo per la prima volta qualcuno? 25/10/2015, Titolo Originale Hawkins_La ragazza_DEF_m3.indd 2 19/05/15 12:57. Rachel è occhi attenti, una donna che si rialza dalle ceneri di una vita che le ha fatto male, che smette di illudersi e ritorna a vivere. In poche parole, il libro non mi è piaciuto. #lamiarecensione -. Perché Rachel sei tu, ogni volta che sali su un treno, che ti siedi vicino al finestrino, che osservi il mondo lì fuori e lasci liberi i pensieri. No, non è un giallo "la ragazza del treno", piuttosto è una riflessione sulla vita e su quello che rappresenta. E mi tengo il piacere di aver letto un così bel libro . Titolo: La Ragazza Del Treno Autrice: Paula Hawkins Pagine: 306 Editore: Piemme *°* °*° *°* °*° *°* TRAMA La vita di Rachel non è di quelle che vorresti spiare. Sono donne bugiarde, deluse, addolorate, vittime di una figura opprimente che incide con forza sulle loro personalità. Indiscutibilmente. Paula Hawkins ha comunque trovato una buona psicologia su cui giocare, qualcosa che tutti prima o poi nella vita abbiamo fatto: guardare fuori dal finestrino e porsi delle domande su ciò che vediamo al di là del vetro. Rachel è una ragazza problematica, la sua precedente relazione è finita, beve e non riesce a smettere. In America ha avuto successo, forse è stata la traduzione a penalizzarlo, o forse siamo noi italiani che preferiamo altro, fatto sta che non è tra i miei top 100 di sicuro. Un giorno Rachel vede dal finestrino Megan con un altro uomo e pochi giorni dopo la donna scompare nel nulla. Sono arrivata a dubitare di quasi tutti i personaggi .La descrizione delle situazioni.. del paesaggi sono molto dettagliate.. mi sono portata il mistero fino alla fine. DENTRO L'ACQUA, il nuovo romanzo di Paula Hawkins ... autrice de La ragazza del treno,... Vai all'articolo. #lamiarecensione probabilmte questo libro merita tutto il successo che ha avuto ,letto in pochi giorni perchè una pagina tirava l'altra,forse l'unica pecca e che il finale ad un certo punto e sembrato quasi scontato,e la storia della protagonista e del suo problema con l'alcool è una cosa che spesso si trova anche in altri thriller. Titolo ammaliante. Intrigante è anche la narrazione sotto tre punti di vista essendo il libro raccontato da tre personaggi differenti dei quali ognuno ci espone la propria versione dei fatti. Un appuntamento cui Rachel, nella sua solitudine, si è affezionata. Anna è un personaggio che, almeno in un primo momento, non suscita le simpatie nel lettore. Si potrebbe dire molto altro sulla storia, come sull'alcolismo di Rachel e sulla nuova moglie del suo ex marito, ma questo si scopre piano piano e io non voglio anticipare troppo. Questo libro ha tutto quello che un bel romanzo deve avere: bei personaggi, trama intrigante, suspense. La sua è una storia quasi banale: quella di una giornalista finanziaria che sogna di fare la scrittrice e, per sbarcare il lunario e pagare l'affitto, scrive romanzi rosa su commissione con uno pseudomino "zuccheroso" (si chiamava Amy Silver) finché, spinta dal bisogno, si chiude in casa per tentare il colpaccio. Tre donne diverse che si ritrovano ad avere la vita collegata in qualche modo da un filo sottile. In definitiva darei al romanzo due stelle su cinque ma solo perché ha una lettura scorrevole ma sono ben altri i thriller e i gialli che ti lasciano con il fiato sospeso e la voglia di arrivare allultima pagina il più velocemente possibile. ?-non lo vedi che così ti rovini la vita!? Il lettore resta inchiodato al testo, non può andare avanti o leggerlo parzialmente perché perderebbe tutta la serie di indizi con cui la Hawkins ha costellato la sua trama. Non giudichiamo la vita degli altri sempre perfetta rispetto alla nostra solo perché, in realtà, la guardiamo come Rachel, attraverso un finestrino di un treno? La narrazione della vicenda è affidata non solo a Rachel ma anche alla ragazza scomparsa nonché all'acerrima nemica della protagonista, vale a dire la moglie del suo ex, ed è strutturata sotto forma di diario segreto: in pratica tutte e tre le donne tengono un diario nel quale scrivono tutto quello che le capita giorno per giorno e i capitoli del libro sono quindi i vari estratti di questi tre documenti. Ho trovato innovativa l'idea di base della costruzione di una realtà immaginaria da parte della protagonista tramite l'osservazione delle case altrui dal finestrino di un treno, elemento interessante che potrebbe essere trasposto nella realtà quotidiana da parte dei pendolari che passano diverse ore della giornata nei mezzi di trasporto. Interessante leggere la storia dai diversi punti di vista dei personaggi. Poi tutto finisce lì. Rachel entra nella morte altrui e rinasce ad una nuova vita, più forte e finalmente libera. Ma una mattina Rachel, su quella veranda, vede qualcosa che non dovrebbe vedere e da quel momento per lei cambia tutto, e la sua stessa vita sarà legata a quella della coppia. C'è una casa che attira sempre la sua attenzione, c'è una bella coppia che quasi ogni mattina fa colazione in giardino...Rachel sogna e vive il loro amore. Quando cominci a leggere ti fai un'idea ma poi scopri che l'autrice ti ha ingannata fin dall'inizio. Tom ha ricostruito la sua vita nella stessa casa ma con un'altra donna e Rachel è diventata la sciatta, grassa alcolizzata da allontanare a tutti i costi. Ogni libro ha un suo tempo per essere letto. Tuttavia la grande pubblicità che ruotava attorno questo testo non ha soddisfatto le mie aspettative al 100%. #lamiarecensione, sono rimasta un po' delusa da questo romanzo,non mi ha fatta impazzire, vero che l'ho letto tutto volentieri e con una certa dose di curiosità,è anche vero che non è proprio il massimo,però non posso bocciarlo del tutto,altrimenti sarei ipocrita, libro molto scorrevole, trama intricata,avvincente,narrato da molti punti di vista, figura della protagonista molto ben delineata. La trama è abbastanza avvincente, si narra di Rachel che ogni mattina prende lo stesso treno, che la porta dalla periferia di Londra al suo lavoro in città. È un libro estremamente bello, ricchissimo di pathos, che tiene attaccati fino alla fine. Ogni lettore valuta i libri per il suo punto di vista, il suo vissuto, le sue emozioni. Intrigante la storia di Rachel, che in uno dei suoi soliti viaggi in treno, dove finge di andare al lavoro, vede una casa, abitata da una coppia, che lei idealizza come coppia perfetta... fino al giorno in cui vede la lei della coppia insieme ad un altro; da lì si entra in vortice di eventi pazzeschi, che sono solo un'anticipazione del finale che mi ha letteralmente sconvolto. Lautrice secondo me ha una buona penna, la lettura è scorrevole e piacevole, per un grande lettore è un libro che si legge in poco tempo (ovviamente dipende anche da quanto tempo si ha a disposizione). Personalmente mi sto avvicinando a questo genere ultimamente, di solito ho sempre amato vedere le serie tv poliziesche o thriller. Il libro è un giallo mascherato da thriller. Paula Hawinks e il successo de La ragazza del treno. Titolo: La ragazza del treno Titolo originale: The girl on the train Autrice: Paula Hawkins Genere: Thriller Anno di pubblicazione: 2015 Edizione: Piemme Ambientazione: … L'autrice dipinge tre ritratti di donne complicate, instabili e deboli, per cui il lettore non è portato ad amarne nessuna, anche gli uomini del libro non sono positivi, anzi risultano equivoci, possessivi e violenti. Ma devo dire che questo thriller, mi è piaciuto molto. Come può una donna sullorlo della propria vita, essere la chiave di questo ingegnoso enigma? Attraverso il finestrino, dal solito punto in cui il mezzo si ferma per via di un semaforo perennemente rosso, si trova ad osservare un quartiere a lei conosciuto, una via e soprattutto una casa nella quale una coppia di fidanzati vive la propria quotidianità. Malinconica nel suo amore perduto ma anche guerriera, seppure con le sue debolezze, per giungere alla verità... ad una verità sconvolgente ma anche liberatoria. Mi chiedo perchequesto aspetto non sia stato approfondito maggiormente. La protagonista fantastica su quei due giovani, sui loro nomi, le loro professioni e inevitabilmente fa anche un raffronto con la sua esperienza coniugale conclusasi con un ex marito che vive proprio lì a qualche casa di distanza, con la nuova moglie e la loro figlioletta... La routine di Rachel viene interrotta dalla misteriosa sparizione della giovane donna che osserva tutti i giorni dal treno. Personalmente ho trovato La ragazza del treno molto piacevole ma allo stesso tempo profondo e mi sono immersa nella storia, la quale non ha deluso le mie aspettative. #lamiarecensione La ragazza del treno è un un libro scritto molto bene che ti inchioda alle pagine, che ti tiene sveglio nella lettura serale per sapere come evolve e quando credi di aver capito qualcosa ecco che la narrazione prende un'altra piega! grazie, #lamiarecensione Questo può dire già tanto, ma in realtà voglio spiegarvi che questo thriller psicologico è scritto in maniera sublime, è scorrevole e non si ferma in descrizioni inutili, va dritto al nocciolo della questione, insomma una scrittrice davvero capace di farti entrare nel racconto e di farti pensare "l'assassino ovvio che è questo" e in realtà non hai capito niente! I personaggi maschili sono assolutamente insignificanti, persi nei loro egoismi e nelle loro superficialità: non se ne salva uno, ognuno annaspa sotto la sottile linea del paradossale. #lamiarecensione -, Fidarsi è bene, non fidarsi è meglio, dice il proverbio. Le altre due figure femminili oscillano tra arroganza e persino ignoranza, risultando delle macchiette poco delineate e assolutamente pretestuose. un po ingarbugliata! Il romanzo è un thriller molto intrigante. Dal finestrino del treno che prende tutte le mattine, Rachel vede le persone e ne immagina le vite. Rachel li osserva ogni giorno dal finestrino del treno. Scrutare la vita degli altri, per cercare di riempire la propria, proteggendosi dietro un vetro, uno schermo, un social, credo sia un tema di grande attualità che dovrebbe essere approfondito su più canali. Tutto si ferma, e si sblocca solo quando il treno riparte. 2021 Le figure femminili, soprattutto quella della protagonista, sono bene delineate e hanno connotati precisi. Solo Rachel, distruzione e potenza, poteva svelare il mistero di questo thriller che non darà pace finché ogni tassello non sarà al suo posto. Contesto e personaggi vengono svelati pagina dopo pagina con sapiente maestria e rendono la lettura scorrevole e veloce. Cosa ha visto davvero Rachel quel giorno? Una lettura avvincente ma non troppo se la paragoniamo agli scritti di John Grisham. Ha debuttato alla numero uno nella lista dei best seller del The New York Times, rimanendovi per 13 settimane. Colpo di scena: non avendo più una vita tua ti dedichi a fantasticare su quella degli altri e ti ritrovi completamente immersa anche nei loro casini che guarda caso si rivelano proprio essere i tuoi. Sembra iniziare come il solito romanzo però si trasforma da malinconico a pieno di suspance senza nulla da invidiare ad altri libri di autori più famosi. The girl on the train di P. Hawkins è un romanzo pubblicato nel 2015 contemporaneamente in Inghilterra e negli Stati uniti e divenuto subito un gran successo, ponendosi ai primi posti nelle classifiche di vendita. La ragazza del treno non è altro, infatti, che la milionesima fotocopia (sbiaditissima) di quel capolavoro assoluto e senza tempo che è La finestra sul cortile, e solo per questo andrebbe rifiutato a prescindere… ma è anche un maldestro tentativo di catturare una fetta di … Sicuramente lo rileggerò, lo consiglio! Libri italiani E da quel momento per lei cambia tutto. Rachel Watson è una donna di 32 anni di Londra con seri problemi di alcolismo, fatica ancora ad accettare la fine del suo matrimonio, il marito Tom si è da poco risposato con Anna ed è diventato padre di una bambina. Altezzosa, furbetta e mamma a tempo pieno, sembra voler ostentare a tutti i costi una perfezione, che, purtroppo, non riuscirà mai a conquistare, poiché anch'ella è assai fragile. Un susseguirsi di eventi che vi farà arrivare fino alla parola fine con il fiato sospeso. Lei stessa? Spesso sembra di essere su quello stesso treno di Rachel,una trentenne londinese volta a spiare e ad immaginare da quel solito finestrino la vita delle persone. #lamiarecensione. Il libro è un vero e proprio viaggio in treno che si rivela quasi più emozionante della meta e che, carica di suspense, ti inchioda alla storia pagina dopo pagina.Con qualche similitudine, che non guasta, ma che sa di già visto con il libro "L'amore bugiardo" di Gillian Flynn, ne usa lo stesso stile narrativo, che, anche se li rende molto " cinematografici"( è infatti possibile immaginarseli da subito su di un grande schermo) non mi hanno totalmente convinto.Ho però apprezzato la scrittura semplice ed essenziale che priva la già noiosa e prevedibile storia d'inutili divagazioni.Il libro nel suo insieme non è estremamente complesso o articolato, ma ha un buon ritmo e ha il pregio, e l'astuzia,di coinvolgere il lettore dalle prime pagine e di farsi divorare.Paula Hawkns, la scrittrice,è riuscita a scavare nell'intimo di ognuno di noi, creando un giallo di introspezione dove fino alla fine non si è in grado di capire la vera natura dei personaggi e il confine, se mai esiste, tra il bene e il male.Una storia che ha dei tratti di realtà tali che ti fa dubitare di chi si ha accanto.Consigliato a chi ama i gialli che si divorano in un weekend! La scelta della narrazione da diversi punti di vista è risultata essere un'arma a doppio taglio, perché seppur interessante per poter comprendere le azioni delle diverse donne al centro della storia, ritengo che non sia stata curata con estrema attenzione; spesso infatti ho trovato difficoltà a capire a chi appartenesse ogni singolo capitolo. Ma in realta' dovremmo sempre accontentarci della nostra vita o perlomeno modificarla in meglio. La notte della scomparsa della donna coincide con la notte in cui Rachel ha alzato troppo il gomito ed è rimasta ferita. Aggiungi al carrello Torna alla scheda. Inizialmente lho trovato piuttosto lento e faticoso. Scrittura semplice e molto lineare. Un thriller avvincente,pieno di colpi di scena in cui nessuno è innocente e il colpevole può trovarsi dietro la porta. #lamiarecensione. Tom ha ricostruito la sua vita nella stessa casa ma con un'altra donna e Rachel è diventata la sciatta, grassa alcolizzata da allontanare a tutti i costi. Avevo paura di cominciare anche questo libro; paura che mi ha accompagnata per i primi capitoli, quando ancora non capivo dove il testo voleva portarmi e che cosa di preciso stessi leggendo, ma che, fortunatamente, si è presto trasformata in entusiasmo e smania di scoprire di più, di rimettere insieme i pezzi. L' ho terminato oggi, mi è piaciuto moltissimo. In realtà questa è la storia di tre donne, ognuna delle quali é legata alle altre, un thriller che tiene col fiato sospeso fino alla fine. Un libro che si fa leggere bene, non rimarrete delusi. Dopo aver visto anche il film posso affermare che il libro merita. Voto: (da 1 a 5) 5 (se potessi però darei molto di più ) #lamiarecensione la ragazza del treno è un libro che ho letto tutto di un fiato per la curiosità di scoprire come va a finire, scoprire se le mie supposizioni fossero giuste. Tocca con maestria diversi temi attuali e di vita quotidiana, lavoro, alcolismo, pendolarismo, tradimento per concludersi con un finale di tutto rispetto e non scontato. Ma non conosciamo solo la storia di Rachel, che lei racconta in prima persona. Li osserva, immagina le loro vite, ha perfino dato loro un nome: per lei, sono Jess e Jason, la coppia perfetta dalla vita perfetta. Numerose erano, e sono, le critiche negative al romanzo, critiche che alla fine mi hanno proprio spinto a provare ad avvicinarmi a questa lettura, infatti quando un libro divide così tanto i lettori mi incuriosisce e voglio farmi una mia idea personale. In questo caso specifico, credo che il successo che ha avuto questo romanzo sia stato un po eccessivo. Sogna di vivere come Jess e Jason, in un mondo perfetto, seppur frutto della sua immaginazione. Spero di leggere presto il prossimo libro di Paula Hawkins. Onestamente non saprei che giudizio dare, tanto è un libro che sostanzialmente mi ha lasciato indifferente. #lamiarecensione -, Trama impostata su tre piani narrativi,le tre voci delle protagoniste femminili.Complessa la struttura, che segue gli avvenimenti intrecciandoli ma, lungo andare, questo continuo alternarsi dei vari punti di vista (salti temporali compresi) stanca.La storia è un misto di noir e indagine da parte di Rachel, ben descritta nel suo continuo non capire se ciò che ha visto sia reale o immaginato nei fumi dell'alcol.Tuttavia, il romanzo si è rivelato essere un thriller non così thriller, se non nella parte finale. Il ritmo è lentissimo: i primi capitoli sembrano non finire mai e anche quando la storia decolla, in realtà non decolla. Nel complesso la suspence per definirlo un romanzo thriller non manca ed è discretamente ben dosata ma un lettore appassionato di gialli o al quale piaccia tentare di indovinare il finale prima di leggerlo rimarrà deluso in quanto prestando un minimo (ma proprio un minimo!) Un matrimonio appena fallito ed un grave problema di dipendenza dall'alcool. Peccato perchè l'idea della ragazza che immagina la vita delle persone che vede aldilà del finestrino del treno poteva essere sfruttata meglio. Scrittura scorrevole e sostenuta , bel libro, lo consiglio. #lamiarecensione Un libro che ti catapulta negli occhi di Rachel: occhi di una donna distrutta, sola, che si cibano di misere consolazioni illusorie. Questo, almeno, è la mia opinione da lettrice assidua, ma non di thriller! P. IVA 11022370156 | Cod. #lamiarecensione Fino al momento in cui succede qualcosa di imprevisto che cambierà per sempre le loro vite. Questo libro è molto bello, ti fa venire la voglia di non smettere di leggere per vedere come va a finire subito. #lamiarecensione Non si tratta di un'opera lunga ma la prima metà non mi è piaciuta, troppo lenta e prolissa, a tratti anche noiosa, pensavo di far fatica ad arrivare alla fine. Infatti, proprio in questo periodo è uscito nelle sale cinematografiche il film tratto dall'omonimo libro. A consolarla sono rimasti l'alcool, lo sferragliare del treno, e loro: Jess e Jason. #lamiarecensione #lamiarecensione Mi è piaciuto molto il fatto di narrare al femminile col punto di vista delle tre donne, con sentimenti diversi, pensieri diversi e sensibilità diverse, complicate, instabili e deboli e anche gli uomini non sono positivi, anzi risultano equivoci, possessivi e violenti. Una routine colma per ognuno di bugie e segreti che a poco a poco vengono a galla, rompendo quella tanto odiata immobilità esistenziale. Visto la grande pubblicità di questo libro ero un po' timorosa di restarne delusa alla fine ma non è stato così. L'autrice dipinge tre ritratti di donne complicate, instabili e deboli, per cui il lettore non è portato ad amarne nessuna, anche gli uomini del libro non sono positivi, anzi risultano equivoci, possessivi e violenti. Il lettore resta inchiodato al testo, non può andare avanti o leggerlo parzialmente perché perderebbe tutta la serie di indizi con cui la Hawkins ha costellato la sua trama. Evidenzieremo il riassunto del libro “La ragazza del treno”, l’analisi dei personaggi, i luoghi d’ambientazione, la collocazione temporale, lo stile di scrittura ed il narratore. Rachel è affranta e apatica (e appunto quasi sempre ubriaca) ad eccezione di quando prende il treno per e da Londra. Thriller e suspence Durante i suoi quotidiani viaggi in treno, per sfuggire dalla solitudine, osserva la vita delle persone attraverso il finestrino e la sua attenzione si è focalizzata su una coppia, a cui ha dato i nomi di Jess e Jason, che idealizza come la "coppia perfetta". Il libro sembra una raccolta di diari di anime che ha come fil rouge la linea ferroviaria che passa accanto a loro, permettendo di andare avanti e indietro nello spazio, come se il treno fosse una macchina del tempo. In sostanza questo è il soggetto del libro La ragazza del treno, il thriller psicologico di Paula Hawkins.Infatti tra i temi ispiratori c’è proprio la curiosità voyeuristica moderna. Non mi ha tenuto 'sulle spine' fino alla fine perchè i sentori di chi potesse essere il colpevole della scomparsa di Megan li avevo già da un pezzo ma è stato piacevole scoprire come quel qualcuno abbia studiato e architettato il tutto. E' un libro che definirei "magnetico", semplicemente una pagina tira l'altra. Ho letto questo libro sotto consiglio di un amico che l'aveva trovato molto bello e me l'ha regalato. Ma una mattina Rachel, su quella veranda, vede qualcosa che non dovrebbe vedere. Tre donne legate più o meno inconsapevolmente luna all altra presentano, in queste pagine, ognuna la propria versione della realtà.

La Speranza è Un Sentimento, Frasi Sulla Felicità Tumblr, Meraviglioso Amore Mio Karaoke Vanbasco, Verbi Latini Schema Riassuntivo, Buon 1 Luglio Gif, Salvatore Bagni Figlio, Studio Architettura Francia, Marco Prato Parrucchino, Via Veneto 2 Terracina,

About the Author

Leave a Reply

*

captcha *